L’Agente Immobiliare è un professionista che mette in contatto due o più parti per favorire la  conclusione di trattative di vendita o acquisto o locazione di un immobili.

L’Agente immobiliare svolge l’attività di  mediatore è una figura professionale costantemente in relazione con molte persone diverse. Ascolta le richieste dei clienti, è sempre pronto a risolvere i problemi, e a dare delle risposte e proporre sempre soluzioni adatte.
L’Agente Immobiliare non ha alcun tipo di collaborazione, rappresentanza o dipendenza con nessuna delle parti coinvolte e può lavorare da solo o per conto di un’agenzia

Come si diventa agente immobiliare?

Per poter svolgere la professione è necessario ottenere l’abilitazione di agente immobiliare, il cui conseguimento è legato alla frequentazione di un corso di formazione professionale che tratta argomenti in materie di diritto, urbanistica, giurisprudenza, estimo e marketing, tutte materie legate strettamente alle contrattazioni e ai compiti che svolgerà con un contratto di agenzia o in regime di libera professione.

Alla conclusione del corso si presenta la domanda alla Camera di Commercio competente per territorio per l’ammissione all’esame e, ad esito positivo, si consegue il patentino di agente immobiliare

Quali sono i requisiti per diventare agente immobiliare

Come già accennato, ci sono tre categorie di requisiti per essere un agente immobiliare in regola:

  1. Requisiti professionali e formativi: il possesso di diploma di istituto superiore, la frequenza di un corso, il superamento di un esame istituito dalla Camera di Commercio e l’iscrizione al relativo registro agenti immobiliari.
  2. Requisiti personali: soggetto maggiorenne idoneo a operare sul territorio nazionale
  3. Requisiti burocratici: essere regolarmente iscritti al registro delle imprese e al REA per gli Agenti d’Affari in Mediazione

Da ciò si deduce che un agente immobiliare è un imprenditore che organizza la sua attività per agevolare dei soggetti nella vendita, acquisto e locazione di un immobile

Il mediatore che esercita l’attività senza essere regolarmente iscritto  non avrà alcun diritto alla provvigione e sarà severamente punito con una sanzione pecuniaria. Nel caso in cui abbia già percepito la provvigione sarà obbligato a restituirla alle parti e risarcire eventuali danni.

Giurisprudenza e compiti

Il ruolo professionale dell’agente immobiliare non può più ritenersi solo quello “mediatore” che mette in contatto le parti, quanto piuttosto quello di un punto di riferimento per le parti alle quali fornire informazioni, effettuare indagini e proporre soluzioni. Di conseguenza l’agente immobiliare: 

  • Raccoglie e controlla tutta la documentazione dell’immobile del quale riceve incarico di vendita in esclusiva
  • Richiede visure catastali, planimetrie catastali ed ipotecarie al fine di accertare la titolarità e regolarità o comunicare al venditore eventuali problematiche ed indicargli il professionista al quale rivolgersi per risolverle
  • Ricerca e comunica tutte le informazioni che possano essere utili al fine di garantire una proficua compravendita

Aggiornamento e indagini

Oltre ai compiti burocratici di cui sopra un agente immobiliare deve:

  • Mantenersi sempre aggiornato
  • Conoscere l’andamento del mercato nella propria area di lavoro (area o tipologia contrattuale)
  • Raccogliere informazioni riguardo coloro che si rivolgono a lui per vendere o comprare, nel totale rispetto della privacy, in modo da evitare inconvenienti, perdite di tempo o problemi in sede di trattativa.

Aspetti commerciali e psicologici

Il marketing è fondamentale nell’attività dell’agente immobiliare. In un periodo come l’attuale, in cui il mercato immobiliare è in continua evoluzione, è evidente quanto sia indispensabile utilizzare i mezzi di comunicazione più efficaci. Soprattutto gli agenti immobiliari legati a marchi in franchising affidano a giovani inesperti alcune attività di relazione in modo capillare, divulgando informazioni spesso e volentieri fuorvianti e poco professionali.

Conclusioni

  • Cerca di conoscere al meglio il tuo agente immobiliare
  • Verifica che abbia tutti i requisiti per esercitare regolarmente la professione
  • In caso di vendita fai una stima del valore della tua casa. Gli indicatori di libera consultabilità (agenzia del territorio, il sole 24 ore, osservatori di mercato delle varie città, ecc.) ti permettono di farti un’idea e chiedi all’agente di motivare la sua valutazione
  • Cerca di scegliere con cura la persona e non il marchio per cui lavora, anche se noto, capillarizzato sul territorio e pubblicizzato anche a livello nazionale. Ricordati che per te lavora un unico professionista, non tutta l’azienda.
  • Prima di affidare un incarico di vendita, chiedi in che modo condurrà le trattative
  • Quando sei interessato all’acquisto di un immobile, chiedete copia di tutta la documentazione che comprova ciò che ti è stato detto; è un ottimo sistema per verificare anche competenza e buona fede dell’agente immobiliare
  • In ultimo ricordati che il lavoro ben svolto va ben pagato. Come per ogni altro mestiere, il compenso non discusso chiedendo sconti. Il rischio è quello di allineare verso il basso la qualità del lavoro
International RE - Agenzia Immobiliare Cagliari

Hai trovato questo articolo interessante?

Fissa Subito e Gratis la tua Consulenza Immobiliare senza IMPEGNO.
Ci impegneremo per vendere la tua casa VELOCEMENTE e al PREZZO CORRETTO.

Chiedi Appuntamento